BLOG GRATIS


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> DIRECTORY <<  >> NOTIZIE DI OGGI <<  >> FORUM <<  







Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

ISCRIVITI NELLA TOP 100



   Notizia del 01 dicembre 2009 ore 17:42 - Visite 2871
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Spy Calcio > Europeo 2016, Abete chiede aiuto a Berlusconi

Spy Calcio - Europeo 2016, Abete chiede aiuto a Berlusconi


Euro 2016, la Francia è pronta e l'Italia è in netto ritardo. Tanto che nell'ambiente calcistico, qualcuno vorrebbe che Giancarlo Abete, n.1 della Figc, ritirasse la candidatura. Il dossier va presentato entro il 15 febbraio del prossimo anno, l'Uefa decide a fine maggio. Ma la legge sugli stadi, nonostante l'impegno del sottosegretario Rocco Crimi, è ancora ferma alla Camera: ora ci sono le vacanze natalizie, poi, se approvata (con forti modifiche), la legge dovrebbe tornare in Senato. Insomma, un caos. Tanto che presto Abete chiederà un impegno vero, chiaro, al governo italiano. Così, come ha fatto quello francese. Ma Silvio Berlusconi è pronto ad intervenire? Altrimenti, la nostra candidatura non ha alcun peso, e si rischia la seconda brutta figura. Anche perché il nostro vero problema sono gli stadi: mancano soprattutto impianti da 40.000 posti netti. L'Olimpico di Roma e San Siro vanno bene. Il nuovo Delle Alpi andrà benissimo quando sarà pronto. Bologna e Genova sono fuori, Firenze quasi. A Cagliari dovrebbero rifare il Sant'Elia, Cesena si è fatta sotto, Parma e Bergamo pure. Problemi grossi a Napoli. Carraro tempo fa disse: "Abbiamo tutto in Italia, tranne gli stadi...". Già, peccato che ne servano nove, più tre riserve. L'unica salvezza sarebbe un accordo con la Francia: ma sarà mai possibile? Abete ha ancora fiducia, e non si arrende: ora parte per il Sudafrica, poi il 21 dicembre farà un consiglio federale. L'occasione per decidere. Continuare o lasciar perdere?

"Vulcano" Tavecchio e la legge per il dilettanti
La Lega Nazionale Dilettanti ha festeggiato i suoi primi 50 anni. Inaugurata la nuova sede, nel pieno centro di Roma, e poi, in serata, festa (con premiazioni) al teatro Olimpico. Nell'occasione presentato anche il nuovo inno della Lega, composto da Andrea Mingardi. Il presidente Carlo Tavecchio, in carica da dieci anni, è un vulcano di idee e di iniziative: ora sta puntando tutto sulla legge per i dilettanti (non solo calciatori) e ha ottenuto un importante consenso bipartisan. Una legge che interessa milioni di persone.

I Mondiali di nuoto? Ora vanno all'asta

Mondiali di nuoto di Roma, siamo alla resa dei conti. Intendiamoci: la manifestazione della scorsa estate ha avuto un successo sportivo, anche e grazie alla Pellegrini. E' stata organizzata nel migliore dei modi, coi complimenti del Cio. Detto questo, c'è da dire che ha lasciato strascichi (economici) imbarazzanti. Secondo il presidente della Federnuoto, senatore (Pdl) Paolo Barelli, ora il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, suo compagno di partito, troverà fondi speciali per ripianare una parte (6 milioni) dell'ingente debito. Secondo quanto scritto da Il Mondo (e mai smentito) il Comitato organizzatore avrebbe un debito di 130.000 euro solo con il Poligrafico e Zecca di Stato per la fornitura delle 194 medaglie per le premiazioni. Sempre secondo Il Mondo, l'11 dicembre si terrà un' asta nel corso della quale "saranno venduti arredi usati nei Mondiali per 43.000 euro...". Fra questi arredi ci sono anche i televisori al plasma acquistati (e non si sa perché non affittati) per la sala e tribuna stampa. Complessivamente, il buco lasciato in eredità dai Mondiali arriva a circa 18 milioni, fra passivi e crediti inesigibili. Non poco. Non si risolve certo con un'asta. Anzi, un'asticella. Per fortuna, ci ha salvati Federica (Pellegrini).

De Paoli: "Sudafrica 2010? Nessun problema per la Rai"
"Non ci sarà alcun problema di copertura per i Mondiali 2010 del Sudafrica, come già accaduto per quelli della Germania. Trasmetteremo le 25 partite migliori più le semifinali e finali", lo ha detto il direttore di Raisport, Eugenio De Paoli, in Commissione di Vigilanza Rai. "Il Mondiale di calcio - ha spiegato il direttore di Raisport - è stato una merce di scambio. Dopo aver perso le Olimpiadi, ci siamo assicurati i prossimi due cicli del campionato di calcio per 350 milioni di euro. Abbiamo trattato con Sky uno scambio per una parte delle Olimpiadi e abbiamo recuperato con questo accordo 175 milioni di euro. Possiamo garantire che non ci sarà alcun problema di copertura". De Paoli difende "la maglia azzurra" ed è soddisfatto degli ascolti Rai del campionato: nell'ultimo weekend, Stadio Sprint ha fatto il 12% di share, Novantesimo il 17,90% (3.355.000 spettatori).

L'ippodromo di Agnano adesso rischia la chiusura
Ippica in crisi, un segnale allarmante (uno dei tanti) arriva da Napoli. L'ippodromo di Agnano, che a giugno compirà ben 75 anni, adesso rischia la chiusa. Il liquidatore della ex holding avevano denunciato irregolarità e gli atti erano stati trasmessi alla Procura. Il tribunale di Napoli adesso ha nominato il professore Francesco Fimmanò custode giudiziario delle azioni della società ippodromi Agnano che gestisce attualmente l'impianto flegreo. Fimmanò, docente di diritto commerciale all'Università di Campobasso, è stato consulente legale per la curatela nel fallimento del Calcio Napoli e adesso si occupa anche del fallimento del Messina Calcio. Dal calcio all'ippica.




Origine: Repubblica

20-07-2019 - Cina e Brasile, addio al dollaro
20-07-2019 - Il cambista di Venezia, parte terza
20-07-2019 - Super Valentino, Tommasi (e un arcivescovo)
20-07-2019 - Il 4-3-1-2 e il trequartista se lo schema detta legge
20-07-2019 - Lo sport è sportivo fino a prova contraria
20-07-2019 - F più vocale
20-07-2019 - Le tante maglie dei volontari E la pizza formato ridotto
20-07-2019 - "I tg dicono che L'Aquila rinasce e noi battiamo i piedi per il freddo"
20-07-2019 - Un pezzo d'Italia nell'Nba "Bisogna imparare da qui"
20-07-2019 - Wikileaking  you
20-07-2019 - Consumo auto
20-07-2019 - Emo / Eno
20-07-2019 - M5S al Circo Massimo Pizzarotti non sarà sul palco
20-07-2019 - Scuola, Renzi: "Riforma non del premier o ministro, ma di tutti"
20-07-2019 - Ho amato PSH e la sua fatica di vivere di ELENA STANCANELLI  
20-07-2019 - La generazione post-televisiva
20-07-2019 - lunedì 28 febbraio Processo a Raffaello
20-07-2019 - Comunali Salerno, prima proiezione: Vincenzo Napoli vince con il 72 per cento dei voti
20-07-2019 - Kit per la diagnosi dell?infertilità in soli cinque giorni. La scoperta di tre scienziate napoletane
20-07-2019 - Comunali Napoli 2016, de Magistris presenta i candidati alle municipalità
20-07-2019 - Comunali 2016, presentate le liste a Napoli, nel Pd c'è l'uomo che offriva un euro ai seggi delle Primarie
20-07-2019 - Vaccini e asilo, il No grillino in Emilia-Romagna: "Contrari al metodo coercitivo"
20-07-2019 - Non è il prezzo stratosferico che fa vendere
18-03-2018 - Due lezioni dallo Scudo
01-10-2017 - Tar: "Niente donne in Giunta? Ma i maschi non possono ricorrere"
02-09-2016 - Dal pallone alla piscina l'Italia ha imparato a nuotare
23-07-2016 - Europei 2016 e l'Italia Un sogno da 400 milioni
05-03-2016 - Trentamila supplenti (ancora) senza stipendio
03-02-2014 - Udinese, riecco Di Natale Cesena, tris di Mutu
18-06-2011 - L'importanza di braccia e mani  



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy