BLOG GRATIS


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> DIRECTORY <<  >> NOTIZIE DI OGGI <<  >> FORUM <<  







Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

ISCRIVITI NELLA TOP 100



   Notizia del 15 novembre 2009 ore 16:17 - Visite 2849
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Spy Calcio > Platini e il fair play finanziario "E' iniziata una nuova era"

Spy Calcio - Platini e il fair play finanziario "E' iniziata una nuova era"


La partita più difficile della sua carriera. Michel Platini ha deciso di mettere ordine nel mondo del calcio perché i club europei hanno 5 miliardi (di euro) di debiti e il presidente dell'Uefa, questo, non vuole accettarlo. Il primo passo è stato fatto: è nato il "panel" di controllo finanziario dei club. Ora bisogna scrivere le regole, e poi farle rispettare. Non sarà facile: non tutte le Federazioni europee sono a favore e, soprattutto, non tutti i club ricchi sono al fianco di Platini (a parole sì, ma nei fatti...). "Siamo all'inizio di una nuova era nel calcio europeo - ha dichiarato il n.1 Uefa - Il fair play finanziario è una delle nostre massime priorità per garantire una maggiore trasparenza ed eguaglianza nelle nostre competizioni. Sono sicuro che il "panel" aumenterà la credibilità del sistema di licenze per club". Lo sa Platini che non sarà un cammino facile. "Il panel -ha spiegato l'Uefa- avrà un ruolo importante per favorire la correttezza finanziaria nelle competizioni europee e la stabilità a lungo termine del calcio in Europa, unita all'obiettivo di stimolare investimenti a lungo termine (sviluppo del calcio giovanile e miglioramento delle strutture sportive) rispetto alle spese speculative a breve termine". Ci sono personaggi di primo piano in questo organismo diretto dal belga, Jean-Luc Dehaene. Per l'Italia c'è il professor Umberto Lago. Inoltre l'Eca (European Club Association) ha suggerito il nome di Brain Quinn, scozzese, ex presidente del Celtic ed ex vicepresidente della Banca d'Inghilterra. Sul principio-come detto-tutti d'accordo, bisogna vivere di risorse generate dal calcio e non più sui debiti. Complicato è trovare un sistema comune per tutti i club, vista anche la disparità fiscale che esiste fra i vari Paesi europei. Ma bisogna evitare la bancarotta del calcio europei: il 27 novembre si riunisce il Professional Strategy dell'Uefa e si parlerà anche di financial fair play. Platini vorrebbe fare approvare dall'Esecutivo le nuove norme già nella prossima primavera, in modo da renderle operative dalla stagione 2012-'013. Ma che diranno i vari Manchester United, Real Madrid e Barcellona?

E anche nel nuoto adesso mancano i soldi

Debiti del calcio, debiti del nuoto. Il Mondiale di Roma, agosto scorso, ha lasciato non pochi strascichi e polemiche. L'extrabudget è arrivato a quota 9,6 milioni di euro (da coprire dal Comune di Roma e dalla Federnuoto in parti uguali): il problema ora è che sono saltati fuori anche mancati introiti per circa 6,7 milioni (e non sarà per niente semplice recuperarli da Regione Lazio o da altri Enti vari). Il comitato organizzatore di Roma 2009 ha voluto fare le cose alla grande: spesi 1,8 milioni di euro solo per la cerimonia inaugurale. Era proprio necessario? In Italia c'è la smania di organizzare i grandi eventi sportivi, poi si litiga e si fanno i conti...

Casiraghi, i Giochi e quella telefonata a Petrucci

L'Italia del calcio si è sempre qualificata per l'Olimpiade negli ultimi tempi, da Los Angeles '84 sino a Pechino 2008: ma stavolta rischia davvero di non farcela. Vero che il football azzurro ai Giochi non ha una grossa tradizione (un oro nel lontanissimo '36, un bronzo nel 2004 ad Atene) e ha racimolato anche batoste memorabili (4-0 dallo Zambia...). Ma non esserci a Londra 2012, sarebbe un brutto colpo, anche economico, per la Figc. Non tutte le colpe, per carità, sono di Gigi Casiraghi: l'ex attaccante fu scelto ai tempi del commissariamento Figc come ct dell'Under 21. Fu Demetrio Albertini, vicecommissario, a suggerire il suo nome a Guido Rossi: Casiraghi non era certo una prima scelta (ci fu una raffica di no: Bergomi, Ferrara, Bruno Conti...) e la cosa venne decisa senza che il n1. del Coni, Gianni Petrucci, fosse informato (venne a saperlo solo leggendo i giornali). Famosa la telefonata di Rossi a Petrucci: "Presidente le do una notizia, abbiamo scelto Casiraghi come ct dell'under 21. Che ne pensa?". Gelo di Petrucci: "Ne prendo atto". Poi Casiraghi fu confermato da Abete dopo che si qualificò agli spareggi per Pechino 2008. Ora c'è il grande rischio di essere eliminati: non sarà facile comunque trovare un nuovo ct anche perchè Francesco Rocca non è ritenuto l'ideale per gestire un settore così delicato. Fra i candidati favoriti gli ex azzurri Di Livio e Peruzzi, anche se hanno scarsa esperienza in panchina.

I maestri di sci e il nuovo sito di Rocco Crimi

Volete fare il maestro di sci o di snowboard? Collegatevi con il sito "Missione per lo sport" (www. sportgoverno. it): è la nuova "creatura" del sottosegretario Rocco Crimi che ha la delega, appunto, per lo sport. Un sito di riferimento sicuramente utile, soprattutto in tempi di candidature olimpiche e di troppa confusione sulle norme Cio. Ma la cosa curiosa del nuovo sito è che alla voce "come far per...", ci sono i consigli soltanto ed esclusivamente per chi vuole diventare "maestri di sci e di snowboard" (il ministro Frattini non ne ha bisogno, lo è già da anni). E gli altri sport? E chi vuole fare il bagnino? Deve rivolgersi alla Federnuoto?



Origine: Repubblica

20-07-2019 - Cina e Brasile, addio al dollaro
20-07-2019 - Il cambista di Venezia, parte terza
20-07-2019 - Super Valentino, Tommasi (e un arcivescovo)
20-07-2019 - Il 4-3-1-2 e il trequartista se lo schema detta legge
20-07-2019 - Lo sport è sportivo fino a prova contraria
20-07-2019 - F più vocale
20-07-2019 - Le tante maglie dei volontari E la pizza formato ridotto
20-07-2019 - "I tg dicono che L'Aquila rinasce e noi battiamo i piedi per il freddo"
20-07-2019 - Un pezzo d'Italia nell'Nba "Bisogna imparare da qui"
20-07-2019 - Wikileaking  you
20-07-2019 - Consumo auto
20-07-2019 - Emo / Eno
20-07-2019 - M5S al Circo Massimo Pizzarotti non sarà sul palco
20-07-2019 - Scuola, Renzi: "Riforma non del premier o ministro, ma di tutti"
20-07-2019 - Ho amato PSH e la sua fatica di vivere di ELENA STANCANELLI  
20-07-2019 - La generazione post-televisiva
20-07-2019 - lunedì 28 febbraio Processo a Raffaello
20-07-2019 - Comunali Salerno, prima proiezione: Vincenzo Napoli vince con il 72 per cento dei voti
20-07-2019 - Kit per la diagnosi dell?infertilità in soli cinque giorni. La scoperta di tre scienziate napoletane
20-07-2019 - Comunali Napoli 2016, de Magistris presenta i candidati alle municipalità
20-07-2019 - Comunali 2016, presentate le liste a Napoli, nel Pd c'è l'uomo che offriva un euro ai seggi delle Primarie
20-07-2019 - Vaccini e asilo, il No grillino in Emilia-Romagna: "Contrari al metodo coercitivo"
20-07-2019 - Non è il prezzo stratosferico che fa vendere
18-03-2018 - Due lezioni dallo Scudo
01-10-2017 - Tar: "Niente donne in Giunta? Ma i maschi non possono ricorrere"
02-09-2016 - Dal pallone alla piscina l'Italia ha imparato a nuotare
23-07-2016 - Europei 2016 e l'Italia Un sogno da 400 milioni
05-03-2016 - Trentamila supplenti (ancora) senza stipendio
03-02-2014 - Udinese, riecco Di Natale Cesena, tris di Mutu
18-06-2011 - L'importanza di braccia e mani  



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy