BLOG GRATIS


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> DIRECTORY <<  >> NOTIZIE DI OGGI <<  >> FORUM <<  







Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

ISCRIVITI NELLA TOP 100



   Notizia del 10 gennaio 2014 ore 06:00 - Visite 2367
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Lega Pro: Virtus Entella campione d'inverno, il Frosinone risponde al Perugia



ROMA – Emette già un verdetto significativo il penultimo turno di andata del campionato di Lega Pro, che giungerà al giro boa domenica prossima, subito prima della sosta natalizia. Ovvero che la Virtus Entella è campione d’inverno nel girone A di Prima Divisione, che ha mandato in scena la 14ª puntata stagionale.
 
CON LO 0-0 A VERCELLI ENTELLA CAMPIONE D’INVERNO– Termina infatti con un pareggio senza reti il match clou tra le prime due della classe disputato a Vercelli. Mantengono così la propria imbattibilità sia i liguri che i piemontesi, che perdono però una buona occasione per avvicinarsi alla capolista e restano a -4 non sfruttando neppure il fatto di giocare sul proprio campo. Può dunque sorridere la formazione di Prina, che con un turno di anticipo conquista il titolo platonico ma che spesso porta poi frutti anche nella fase discendente. Anche perché dietro le altre stentano e comincia ad essere considerevole il divario delle inseguitrici, che non riescono ad avere la continuità di Entella e Pro Vercelli.
 
SAVONA SPRECA, ALBINOLEFFE E VENEZIA L’AGGANCIANO – Infatti il Savona si fa fermare in casa dal Feralpi Salò, facendosi rimontare dai bresciani che nella parte finale del match con Dell’Orco rispondono al vantaggio di Sarao nel primo tempo (per i liguri Virdis aveva fallito un rigore prima dell’intervallo). Ad approfittarne sono dunque l’Albinoleffe e il Venezia,
che agganciano la formazione di Corda in terza posizione: la squadra di Madonna con un rigore di Pesenti e un gol di Corradi si aggiudica il derby lombardo con il Lumezzane (2-0), mentre il Venezia infligge l’ennesimo dispiacere alla Cremonese e si rilancia. Finisce 3-1 allo “Zini” con doppietta di Bocalon dopo l’1-0 di Margiotta e il momentaneo pari di Brighenti. I grigiorossi, indicati come grandi favoriti della vigilia, nelle ultime quattro partite hanno ottenuto solo tre pareggi.
 
COMO BLOCCATO, REGGIANA STENDE VICENZA – Sciupa la chance di sedersi sulla terza poltrona il Como, che stavolta non vince (veniva da tre successi e un pari) anche se continua la propria serie positiva: i lariani in vantaggio con Le Noci contro la Carrarese vengono raggiunti negli ultimi minuti da Francesco Dettori. Oltre al Venezia vincono in campo esterno anche il Sudtirol (3-0 a San Marino, 5° ko di fila per i titani, affossati dai gol di Dell’Agnello, Furlan e Corazza) e il Pavia, che passa 3-2 in pieno recupero sul terreno della Pro Patria (marcatori: Polverini 32′ pt, Giannone 6′ st, Checchi 31′ st, Bracchi 38′ st, Manzoni 47′ st). Con una doppietta di Anastasi invece la Reggiana ferma il Vicenza e gli arriva in scia.

Girone A 14ª giornata: Albinoleffe-Lumezzane 2-0, Como-Carrarese 1-1, Cremonese-Venezia 1-3, Pro Patria-Pavia 2-3, Pro Vercelli-Virtus Entella 0-0, Reggiana-Vicenza 2-0, San Marino-Sud Tirol 0-3, Savona-Feralpi Salò 1-1.
Classifica: Virtus Entella 32 punti; Pro Vercelli 28; Albinoleffe, Venezia e Savona 23; Como 22; Cremonese 21; Vicenza 19; Reggiana 18; Feralpi Salò 17; Sud Tirol 16; Lumezzane e Carrarese 13; Pro Patria 12; Pavia e San Marino 10.
Penalizzazioni: Vicenza -4; Pro Patria -1.
 
GIRONE B: PERUGIA CHIAMA, FROSINONE RISPONDE – Nel girone B, giunto alla 16ª giornata, se il Perugia chiama il Frosinone risponde presente. Alla sesta vittoria consecutiva degli uomini di Camplone nell’anticipo di venerdì contro la Salernitana, ha replicato sabato la formazione di Stellone, grazie a Daniel Ciofani passata nel big match in casa dell’Aquila, sconfitta nelle ultime tre partite. L’altro incontro disputato sabato termina senza reti fra Barletta e Nocerina, comunque capace dopo la farsa di Salerno di inanellare tre risultati utili di fila (due vittorie e questo pari esterno).
 
CATANZARO SALDO AL 3° POSTO, LECCE BATTE PISA E RISALE – E di domenica è toccato al Catanzaro far la parte del leone: i calabresi di Brevi (squalificato) passano agevolmente per 3-1 sul campo della Paganese fanalino di coda (rete della bandiera di Martinovic), dove Fioretti firma una doppietta e Russotto bissa il gol segnato mercoledì nel recupero, consolidando così la terza piazza. Continua a risalire la china il Lecce del capitano Fabrizio Miccoli che fa un’altra vittima eccellente, il Pisa, superato per 2-0 con le firme di Diniz e Bogliacino, con i nerazzurri toscani costretti a chiudere in otto al ‘Via del Mare’ per tre espulsioni.
 
ASCOLI PARI MA INCOMBE IL FALLIMENTO – Ascoli di Bruno Giordano a reti bianche contro il Gubbio, ma l’attenzione era concentrata più sull’assemblea dei soci (andata deserta) del club, alle prese con una grave crisi finanziaria e destinato salvo olpi di scena al fallimento. Per vincere non sono bastati gli scaramantici calzettoni rossi indossati dai calciatori in ricordo del patron Costantino Rozzi, di cui il 18 dicembre ricorre il 19° anniversario della morte, e nemmeno il ritorno all’inno ufficiale di 40 anni fa. Fra i giocatori c’è grande incertezza sul futuro: improbabile che domani la società possa rispettare la scadenza del pagamento degli stipendi.
 
AL GROSSETO IL DERBY A PRATO, VIAREGGIO BATTE BENEVENTO – Il Prato di Esposito, continua a dimostrare di non trovarsi a proprio agio davanti al proprio pubblico e cade contro il Grosseto (2-0) nel derby, deciso da Bombagi e Mancini. Festeggia la seconda affermazione stagionale il Viareggio che supera 2-1 il Benevento con le marcature di Romeo e Vannucchi (troppi tardi arriva il gol di Mengoni).

Girone B 16ª giornata: Ascoli-Gubbio 0-0, Barletta-Nocerina 0-0, L’Aquila-Frosinone 0-,1 Lecce-Pisa 2-0, Paganese-Catanzaro 1-3, Perugia-Salernitana 1-0, Prato-Grosseto 0-2, Viareggio-Benevento 2-1. Ha riposato il Pontedera.
Classifica: Perugia 31 punti; Frosinone 29; Catanzaro 28; Pisa e L’Aquila 24; Prato 23; Lecce, Benevento e Pontedera 21; Grosseto e Salernitana 20; Gubbio 19; Ascoli 14; Viareggio 13; Barletta 9; Nocerina 8; Paganese 7.
Da recuperare il 18/12: Barletta-Pontedera e Nocerina-Lecce.
Penalizzazioni: Nocerina -2 punti, Ascoli – 3 punti.
 
SECONDA: SANTARCANGELO, TRIS AL MONZA E PRIMATO SOLITARIO – Anche in Seconda Divisione si giocava la 16ª giornata, pure in questo caso la penultima di andata. Nel girone A continua a stupire il Santarcangelo, che resta da solo in vetta alla classifica grazie al tris inflitto al Monza dalla premiata ditta Pasi-Graziani (doppietta) per quello che è l’11° risultato utile di fila per i ragazzi di Fraschetti. Il Bassano di Petrone va in vantaggio presto sul terreno del Renate, ma Scaccabarozzi nega ai veneti la gioia del nuovo successo, dividendo così la coppia di testa.
 
STOP DI REAL VICENZA E RIMINI, RAGGIUNTO DALLA SPAL – Non ne sa approfittare il Real Vicenza, battuto 3-0 tra le mura amiche dalla Virtus Verona con il gol di Peroni e la doppietta di Conti. Cade anche il Rimini sul terreno della Torres (il 2-0 è firmato Bonvissuto e Foglia), e i romagnoli sono così raggiunti dalla Spal di Massimo Gadda, bloccata in casa dal Mantova (2-2) sprecando anche il doppio vantaggio (la doppietta di Masini per i virgiliani risponde ai gol di Fantoni e Cozzolino).
 
ALESSANDRIA A VALANGA, OK FORLI’ E CUNEO – Nel rispetto del pronostico l’Alessandria di Luca D’Angelo, che continua a dimostrare di essere sulla strada giusta, fa un sol boccone del Bra: alla cinquina contribuiscono nell’ordine Viviani, Scotto, Cavalli, Spighi e Marconi. Preziosi successi interni per Forlì (decide Tonelli con il Delta Porto Tolle) e Cuneo, che piega 2-1 il Bellaria, in rottura prolungata nonostante il cambio di allenatore. Completa il quadro il 2-2 fra Castiglione e Pergolettese (bis di Bertazzoli).

Girone A 16ª giornata: Alessandria-Bra 5-0, Castiglione-Pergolettese 2-2, Cuneo-Bellaria 2-1, Forlì-Delta Porto Tolle 1-0, Real Vicenza-Vecomp Verona 0-3, Renate-Bassano 1-1, Santarcangelo-Monza 3-0, Spal-Mantova 2-2, Torres-Rimini 2-0.
Classifica: Santarcangelo 34 punti; Bassano 32; Real Vicenza 29; Rimini e Spal 25; Virtus Vecomp Verona, Monza e Renate 24; Cuneo 22; Forlì, Alessandria e Pergolettese 21; Mantova 20; Delta Porto Tolle 17; Torres 15; Bellaria e Castiglione 11; Bra 5.
Penalizzazioni: Bellaria e Rimini -1.
 
TERAMO PARI A MESSINA, COSENZA DI NUOVO SOLO IN VETTA – Nel girone B il Cosenza resta nuovamente da solo in vetta alla classifica, sfruttando il turno casalingo contro il Martina grazie a un gol di Calderini e riscattando lo stop di sette giorni fa ad Aprilia. Il Teramo, che con il recupero infrasettimanale vittorioso a Lamezia aveva affiancato i calabresi al comando, torna con un pareggio dal “San Filippo” contro il Messina di Grassadonia: a Caidi risponde De Bode.
 
FOGGIA CADE DOPO 12 TURNI, CASERTANA RINGRAZIA – Si ferma invece dopo ben 12 risultati utili consecutivi il Foggia di Padalino, sconfitto sul campo dell’Aversa Normanna (decisiva doppietta di Galizia dopo che il solito Giglio aveva pareggiato il rigore in avvio di Di Vicino) proprio mentre sembrava fosse arrivato il momento di spiccare il volo. Sconfitto anche il Lamezia sul terreno del Castel Rigone (2-0) di Luca Fusi, al terzo successo consecutivo, firmato da Ubaldi e Agostinelli. Così ad affiancare i satanelli pugliesi in terza posizione è la Casertana, che impatta 1-1 a Chieti: a Gaeta replica Conti.
 
POGGIBONSI DI RIGORE NEL DERBY TOSCANO – In un turno che non vede alcuna affermazione esterna, il quarto successo casalingo è poi quello ottenuto dal Poggibonsi nel derby toscano sul Gavorrano (piegato dal rigore di Pera), mentre si chiudono senza vinti né vincitori altri tre incontri.

Girone B 16/a giornata: Arzanese-Ischia 1-1, Aversa Normanna-Foggia 3-1, Castel Rigone-Vigor Lamezia 2-0, Chieti-Casertana 1-1, Cosenza-Martina Franca 1-0, Melfi-Sorrento 0-0, Messina-Teramo 1-1, Poggibonsi-Gavorrano 1-0, Tuttocuoio-Aprilia 1-1.
Classifica: Cosenza 32 punti; Teramo 30; Foggia e Casertana 27; Vigor Lamezia 25; Melfi, Aversa Normanna e Castel Rigone 23; Chieti, Tuttocuoio San Miniato, Ischia e Poggibonsi 21; Aprilia 19; Messina 18; Sorrento 16; Martina Franca 15; Gavorrano 12; Arzanese 9.
Penalizzazioni: Chieti -1.


Origine: Repubblica

31-07-2019 - Coppa America: il Venezuela e la Var fermano il Brasile, il Perù vince in rimonta
19-07-2019 - Il tressette di Ancelotti, la fiction di Spalletti e poi Wanda e Allegri-Adani: il blob del campionato
27-06-2019 - Inghilterra, Manchester City e Liverpool si giocano il titolo negli ultimi 90 minuti
14-06-2019 - Sei squadre per due posti: la corsa per la Champions (e poi per l'Europa League)
06-06-2019 - Juventus Women anticipa gli uomini: è campione d'Italia
17-05-2019 - Studio Sla, i calciatori di serie A sono sei volte più a rischio
28-02-2019 - Più veloce, agile e social: ecco il nuovo Bloooog!
28-02-2019 - Gavillucci può tornare ad arbitrare in A, corte Figc accoglie ricorso
28-02-2019 - Cori razzisti, squadre fuori dal campo al secondo richiamo
28-02-2019 - Coppa Italia, semifinali: Lazio-Milan il 26 febbraio, Fiorentina-Atalanta il 27
28-02-2019 - Vialli, un calcio al cancro: ''Non è stato facile, ma ora sto bene''
27-02-2019 - Serie D: primo ko per il Bari, continua a volare il Cesena
26-02-2019 - Serie B: il Padova risorge con i nuovi acquisti, tre schiaffi al Verona
23-02-2019 - Insulti razzisti e rissa tra genitori durante una partita juniores a Parma
18-02-2019 - Prima snobbata, ora fondamentale. La coppa Italia che può salvare la stagione
14-02-2019 - Serie D: primo ko per il Bari, continua a volare il Cesena
07-02-2019 - Giorgetti: ''Stop partite per cori razzisti? Valgono regole Uefa e Fifa''
31-01-2019 - Calcio femminile, Morace denuncia: "Calci e pugni dalle giocatrici del Bari"
24-01-2019 - Calcio, una partita di serie D a settimana in diretta video su Repubblica.it
23-01-2019 - Ronaldo, la statua di Funchal diventa virale... per le sue parti basse
07-12-2018 - Brignoli, se il gol più bello può essere di un portiere
07-12-2018 - Football Leaks, la Uefa: "Pronti a riaprire casi Manchester City e Psg"
07-12-2018 - "Silvia, la nostra meglio gioventù": il tweet di Claudio Marchisio sulla volontaria rapita in Kenya
07-12-2018 - Dà testata a un giocatore, Daspo 5 anni per dirigente-guardalinee sardo
29-11-2018 - Tecnologia in campo, Collina boccia Var a chiamata: "Il calcio non è il basket"
26-11-2018 - Antonio Cassano dice addio al calcio: "Inizia il secondo tempo della mia vita"
22-11-2018 - Figc, Gravina incontra la Lega di serie A. Nel suo programma anche gli Europei 2028
13-11-2018 - Monza, Berlusconi sogna un club diverso: "Italiani, giovani e senza tatuaggi"
13-11-2018 - Gela, Cassazione: il Daspo non vale per chi vede la partita dal balcone
14-10-2018 - Tar sconfessa Collegio Garanzia: Ternana e Pro Vercelli sperano nella B



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy