BLOG GRATIS


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> DIRECTORY <<  >> NOTIZIE DI OGGI <<  >> FORUM <<  







Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

ISCRIVITI NELLA TOP 100



   Notizia del 19 dicembre 2013 ore 08:59 - Visite 2375
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


Coppa Italia, via al quarto turno: Avellino e Frosinone si giocano la Juve. In campo anche Bologna e Parma



ROMA - Per alcune delle squadre coinvolte, il quarto turno eliminatorio di Coppa Italia pesa quasi quanto una finale, visto che apre la strada alla sfida con una delle prime otto dello scorso campionato di Serie A. Per altre, invece, è un impegno da onorare che, però, capita in un momento molto delicato del campionato, ossia quello che porterà alla sosta natalizia. Sono comunque interessanti le sfide che aprono il quarto turno, nella giornata di martedì: delle otto squadre impegnate, una arriva dalla Lega Pro (il Frosinone) e, contro l'Avellino, si giocherà la chance di affrontare la Juve campione d'Italia. La sfida col Milan sarà il premio per la vincitrice di Spezia-Pescara mentre le due compagini di A in campo, Bologna e Parma, aspettano Siena e Varese.

BOLOGNA, PIOLI: "COL SIENA FAREMO BENE" - Il Siena, retrocesso in Serie B la scorsa primavera, è avversario da prendere con le molle per il Bologna, come confessa Stefano Pioli: "Per noi è una settimana più corta del solito, e che ci riserva due partite molto importanti che voglio affrontare al meglio - dice il tecnico rossoblù - intendo sfruttare tutta la rosa che ho a disposizione. Ogni gara per noi è un esame, un test di verifica delle attitudini e delle possibilità. I miei ragazzi si stanno allenando bene, sono tutti disponibili e motivati e sono convinto che la fiducia sarà ripagata. Vogliamo fare bene contro il Siena, tutto il possibile per passare il turno. Per
gli atteggiamenti dei miei giocatori so che saremo una squadra competitiva e in grado di mettere in campo una buona prestazione, col massimo rispetto di un avversario pericoloso che ci può creare delle difficoltà, e che ha mantenuto tanti giocatori dello scorso campionato in A".

SIENA, BERETTA: "VOGLIAMO FAR BELLA FIGURA" - Sul fronte opposto, Mario Beretta non intende snobbare la Coppa Italia, pur ammettendo che anche i bianconeri faranno un po' di turnover: "Sicuramente sarà in campo qualcuno che non ha giocato sabato e qualche giovane che ha l'opportunità di fare esperienza in uno stadio importante contro una squadra di Serie A - ammette l'allenatore dei toscani - di certo non sottovalutiamo l'impegno: daremo tutto per fare bella figura e passare il turno in una competizione nazionale, sapendo di giocare contro una squadra di qualità. Contro il Modena mi è piaciuto come sempre il grande carattere della squadra, che è stata in partita per tutti i novanta minuti. Soprattutto nella ripresa, siamo stati costantemente in avanti anche se non abbiamo avuto grandi occasioni: difficile trovare spazi contro un Modena molto organizzato e ripiegato all'indietro. Alla fine, però il pareggio è stato strameritato". Chi vince tra Bologna e Siena farà visita al Catania.

PARMA, DONADONI: "MASSIMO IMPEGNO O RISCHIAMO FIGURACCIA" - Reduce proprio dal pareggio contro il Bologna, il Parma aspetta il Varese, compagine che spesso ha sfiorato l'accesso alla massima serie nelle ultime stagioni. L'allenatore dei crociati, Roberto Donadoni, tiene particolarmente alla Coppa: "La gara con il Bologna è già stata archiviata - spiega il tecnico - Sabato sera ho detto subito alla squadra quale era il mio pensiero. Guardiamo avanti e all'impegno di domani sera perché per noi è un passaggio importante. È l'unica competizione in cui siamo impegnati al di fuori del campionato e ci teniamo a fare bene. Turnover? Non ho ancora deciso, voglio valutare bene tutti e tutto nell'allenamento di oggi e in quello che faremo domani. Voglio in campo una squadra motivata. Voglio il massimo impegno e la massima attenzione, non voglio alibi né da parte di chi ha giocato molto fin qui né da parte di chi ha giocato meno. Tutti devono sapere che si tratta di una vetrina importante e che potrei fare, in base alla prestazione col Varese, anche valutazioni in chiave del prossimo impegno di campionato. I lombardi hanno corsa e fisicità e se non diamo il meglio rischiamo di fare una figura barbina che ci può togliere certezze nel futuro, anche immediato. Dobbiamo impegnarci come se fosse un turno infrasettimanale di campionato, altrimenti paleseremmo limiti e i limiti si traducono anche in punti, che poi mancano in classifica". Certe le assenze degli infortunati Cassano, Pavarini, Okaka, Galloppa e Obi, dovrebbe essere Rosi ad affiancare Amauri e Palladino in avanti.

VARESE, GAUTIERI: "SAREBBE BELLO CENTRARE L'IMPRESA" - Se Donadoni teme brutte figure, Gautieri si augra che i suoi ragazzi sappiano cogliere al meglio l'opportunità di farsi notare contro un avversario di tale calibro: "Dispongo di una rosa ampia e valida che domani mi consentirà di fare dei cambiamenti rispetto all'undici di partenza di sabato scorso - spiega il tecnico del Varese - sono convinto che chi giocherà farà benissimo. Per fare l'impresa dobbiamo giocare con grande personalità, con l'atteggiamento giusto e senza paura. Se affrontiamo la gara con la giusta mentalità possiamo fare grandissime cose, anche contro il Parma. Io voglio vincere sempre e sarebbe un'enorme soddisfazione per tutti passare il turno, ci proveremo". La vincente di Parma-Varese dovrà vedersela, a gennaio, con la Lazio.

FROSINONE, STELLONE: "NIENTE BARRICATE, VOGLIAMO LA JUVE" - Contro un Avellino reduce dal pari interno contro il Cesena, Roberto Stellone sogna che il suo Frosinone riesca a fare il colpaccio e si guadagni l'opportunità di affrontare la Juventus. "Bisognerà scrutare gli avversari sin dal primo minuto per disporsi in campo nel miglior modo possibile ed attaccare imponendo il nostro gioco - dice il tecnico dei ciociari, ultima compagine superstite di Lega Pro in Coppa Italia - La squadra ci tiene a fare bene, sapendo che in caso di vittoria si spalancherebbero le porte dello Juventus Stadium. Il Frosinone non andrà ad Avellino a fare le barricate, ma per giocarsela fino alla fine. Il fattore campo e la categoria superiore giocheranno a loro favore, ma la mia squadra andrà al Partenio insieme ai suoi uomini senza nulla da perdere".

SPEZIA, STROPPA: "PER NOI SARÀ UNA VERA FINALE" - Completa il programma del martedì di coppa l'unica gara che vedrà in campo solo compagini di Serie B, ossia la sfida tra Spezia e Pescara. La vincente potrà affrontare il Milan, squadra cara al tecnico degli spezzini, Giovanni Stroppa: "Per noi sarà una vera finale che potrebbe aprirci le porte di un match storico - osserva l'allenatore dei liguri, ex di turno - A Reggio Calabria è arrivata la risposta che avevo chiesto ai ragazzi dopo la prova offerta contro l'Empoli, una gara in cui non eravamo praticamente scesi in campo. Domani affrontiamo il Pescara in una sfida importantissima per noi, abbiamo ancora un allenamento e le mie sensazioni potrebbero anche cambiare, ma al momento sono molto fiducioso. Di certo non posso pensare alla sfida di lunedì sera contro l'Avellino, perché quella di domani per noi è una partita troppo importante. Qualcuno potrebbe essere stanco, ma adrenalina e motivazioni colmeranno qualunque tipo di stanchezza. Dobbiamo solo pensare ad essere squadra, ad essere tosti in campo". Già partito alla volta di La Spezia il Pescara di Marino, senza poter contare su Giuseppe Rizzo: il centrocampista sarà operato al menisco interno del ginocchio sinistro, si profila uno stop di un mese per lui; partiti regolarmente, invece, Sforzini e Piscitella.


 


Origine: Repubblica

31-07-2019 - Coppa America: il Venezuela e la Var fermano il Brasile, il Perù vince in rimonta
19-07-2019 - Il tressette di Ancelotti, la fiction di Spalletti e poi Wanda e Allegri-Adani: il blob del campionato
27-06-2019 - Inghilterra, Manchester City e Liverpool si giocano il titolo negli ultimi 90 minuti
14-06-2019 - Sei squadre per due posti: la corsa per la Champions (e poi per l'Europa League)
06-06-2019 - Juventus Women anticipa gli uomini: è campione d'Italia
17-05-2019 - Studio Sla, i calciatori di serie A sono sei volte più a rischio
28-02-2019 - Più veloce, agile e social: ecco il nuovo Bloooog!
28-02-2019 - Gavillucci può tornare ad arbitrare in A, corte Figc accoglie ricorso
28-02-2019 - Cori razzisti, squadre fuori dal campo al secondo richiamo
28-02-2019 - Coppa Italia, semifinali: Lazio-Milan il 26 febbraio, Fiorentina-Atalanta il 27
28-02-2019 - Vialli, un calcio al cancro: ''Non è stato facile, ma ora sto bene''
27-02-2019 - Serie D: primo ko per il Bari, continua a volare il Cesena
26-02-2019 - Serie B: il Padova risorge con i nuovi acquisti, tre schiaffi al Verona
23-02-2019 - Insulti razzisti e rissa tra genitori durante una partita juniores a Parma
18-02-2019 - Prima snobbata, ora fondamentale. La coppa Italia che può salvare la stagione
14-02-2019 - Serie D: primo ko per il Bari, continua a volare il Cesena
07-02-2019 - Giorgetti: ''Stop partite per cori razzisti? Valgono regole Uefa e Fifa''
31-01-2019 - Calcio femminile, Morace denuncia: "Calci e pugni dalle giocatrici del Bari"
24-01-2019 - Calcio, una partita di serie D a settimana in diretta video su Repubblica.it
23-01-2019 - Ronaldo, la statua di Funchal diventa virale... per le sue parti basse
07-12-2018 - Brignoli, se il gol più bello può essere di un portiere
07-12-2018 - Football Leaks, la Uefa: "Pronti a riaprire casi Manchester City e Psg"
07-12-2018 - "Silvia, la nostra meglio gioventù": il tweet di Claudio Marchisio sulla volontaria rapita in Kenya
07-12-2018 - Dà testata a un giocatore, Daspo 5 anni per dirigente-guardalinee sardo
29-11-2018 - Tecnologia in campo, Collina boccia Var a chiamata: "Il calcio non è il basket"
26-11-2018 - Antonio Cassano dice addio al calcio: "Inizia il secondo tempo della mia vita"
22-11-2018 - Figc, Gravina incontra la Lega di serie A. Nel suo programma anche gli Europei 2028
13-11-2018 - Monza, Berlusconi sogna un club diverso: "Italiani, giovani e senza tatuaggi"
13-11-2018 - Gela, Cassazione: il Daspo non vale per chi vede la partita dal balcone
14-10-2018 - Tar sconfessa Collegio Garanzia: Ternana e Pro Vercelli sperano nella B



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy