BLOG GRATIS


     INSERISCI IL TUO SITO  -  TOP CLICK MENSILE  -  TOP RANK POINTS  -  COME FUNZIONA

  
         Web   News   Testi e Video canzoni    >> DIRECTORY <<  >> NOTIZIE DI OGGI <<  >> FORUM <<  







Top Refer
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

ISCRIVITI NELLA TOP 100



   Notizia del 18 giugno 2011 ore 00:20 - Visite 10294
Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport


L'importanza di braccia e mani  



Riapre il "Campo pratica" di repubblica.it.  Gli appasionati di golf potranno trovare su queste pagine i consigli di professionisti di livello nazionale,  il vostro maestro on line. In collaborazione con la Golf Program, guidata da Piero Sabellico (Docente di tecnica al Centro Federale di Sutri), cercheremo di migliorare la vostra tecnica, di rispondere alle vostre domande, di aiutarvi ad abbassare il vostro handicap. Ma in "Campo pratica" troverete ogni settimana anche consigli sui materiali da gioco, vi guideremo sui più bei campi da gioco italiani e vi segnaleremo le migliori occasioni per una vacanza legata al golf. Scrivete a golf@repubblica.it i nostri esperti risponderanno a tutte le vostre domande

QUARANTA anni fa Nicklaus con il suo gioco, totalmente diverso dai contemporanei, e la grande capacità di gestione del percorso è stato per molto tempo il modello da copiare; oggi Tiger, per i suoi colpi impressionanti e la sua perfetta strategia di gioco, ha stravolto tutti i parametri del golf ed il suo swing è diventato il movimento a cui tutti si ispirano e fanno riferimento.
Un fisico da atleta, la grande capacità di saper eseguire tutti i colpi e un movimento effettivamente esplosivo e visivamente semplice fanno diventare lo swing di Tiger l'oggetto del desiderio per tutti i golfisti. Ma è proprio per il fisico da atleta, non solo per la forza ma anche per la mobilità, che lo swing di Tiger può essere preso a modello solo da un ristretto numero di persone.
Anche Nicklaus era considerato un atleta in confronto ai golfisti dell'epoca, ma con delle caratteristiche in assoluto inferiori a quelle di Tiger, cosa che comunque non gli ha impedito di stabilire il record per il maggior numero di vittorie ottenute nei Major.

Questa premessa è indispensabile per indurre i golfisti a fare una preventiva e seria riflessione sulle proprie capacità atletiche prima di spendere energie fisiche e nervose, nonché minare la propria autostima, per ritrovarsi di fronte a risultati nettamente inferiori alle aspettative.
Tiger Woods, Ben Hogan, Lee Westwood, Edoardo e Francesco Molinari, Matteo Manassero e molti altri campioni moderni hanno un fisico che permette loro di eseguire un movimento nel quale il corpo è in grado di eseguire uno swing compatto, veloce e potente da non richiedere un uso volontario delle braccia e delle mani.

Qualità fisiche, dedizione e un'innata abilità tecnica sono doti necessarie per ottenere risultati di altissimo livello, ma per il 99% degli amatori quel tipo di movimento non porta al raggiungimento del loro massimo potenziale. Per questi giocatori è indispensabile dare alle mani ed alle braccia un ruolo molto più importante, di guida e produzione di velocità della testa del bastone, per compensare la minore mobilità del busto. Anche grandi campioni come Jack Nicklaus e Tom Watson hanno raggiunto risultati eccezionali lasciando che fossero le loro braccia ad iniziare lo swing, dando loro una certa indipendenza rispetto al corpo sia nella salita che attraverso l'impatto o addirittura alzando il tallone sinistro all'apice del backswing per sopperire ad una minore capacità di rotazione del corpo. Siate obiettivi con voi stessi e, anche con l'aiuto del vostro maestro, lavorate per costruire uno swing che, attraverso l'uso di tutte le parti del corpo, produca la massima velocità della testa del bastone.

SCRIVETE A:  golf@repubblica.it


 


Origine: Repubblica

20-07-2019 - Cina e Brasile, addio al dollaro
20-07-2019 - Il cambista di Venezia, parte terza
20-07-2019 - Super Valentino, Tommasi (e un arcivescovo)
20-07-2019 - Il 4-3-1-2 e il trequartista se lo schema detta legge
20-07-2019 - Lo sport è sportivo fino a prova contraria
20-07-2019 - F più vocale
20-07-2019 - Le tante maglie dei volontari E la pizza formato ridotto
20-07-2019 - "I tg dicono che L'Aquila rinasce e noi battiamo i piedi per il freddo"
20-07-2019 - Un pezzo d'Italia nell'Nba "Bisogna imparare da qui"
20-07-2019 - Wikileaking  you
20-07-2019 - Consumo auto
20-07-2019 - Emo / Eno
20-07-2019 - M5S al Circo Massimo Pizzarotti non sarà sul palco
20-07-2019 - Scuola, Renzi: "Riforma non del premier o ministro, ma di tutti"
20-07-2019 - Ho amato PSH e la sua fatica di vivere di ELENA STANCANELLI  
20-07-2019 - La generazione post-televisiva
20-07-2019 - lunedì 28 febbraio Processo a Raffaello
20-07-2019 - Comunali Salerno, prima proiezione: Vincenzo Napoli vince con il 72 per cento dei voti
20-07-2019 - Kit per la diagnosi dell?infertilità in soli cinque giorni. La scoperta di tre scienziate napoletane
20-07-2019 - Comunali Napoli 2016, de Magistris presenta i candidati alle municipalità
20-07-2019 - Comunali 2016, presentate le liste a Napoli, nel Pd c'è l'uomo che offriva un euro ai seggi delle Primarie
20-07-2019 - Vaccini e asilo, il No grillino in Emilia-Romagna: "Contrari al metodo coercitivo"
20-07-2019 - Non è il prezzo stratosferico che fa vendere
18-03-2018 - Due lezioni dallo Scudo
01-10-2017 - Tar: "Niente donne in Giunta? Ma i maschi non possono ricorrere"
02-09-2016 - Dal pallone alla piscina l'Italia ha imparato a nuotare
23-07-2016 - Europei 2016 e l'Italia Un sogno da 400 milioni
05-03-2016 - Trentamila supplenti (ancora) senza stipendio
03-02-2014 - Udinese, riecco Di Natale Cesena, tris di Mutu
18-06-2011 - L'importanza di braccia e mani  



Homepage - Ambiente - Calcio - Cronaca - Economia - Esteri - Motori - Politica - Rubriche - Scienza e Tecnologia - Spettacoli e Cultura - Sport



















  
 





Copyright 2003-2013 Masterworld
Privacy Policy